Farmaciauno

OFFERTE SPECIALI

Disponibile

€ 1,40  -65%

Disponibile

€ 10,80  -52%

Disponibile

€ 5,44  -62,5%

INFORMAZIONI E ARTICOLI

Alcalinizzanti: utilità o necessità?

Gli integratori alcalinizzanti sono molto utili
La maggior parte dei cibi che ingeriamo, le abitudini di vita, lo stress, l'inquinamento, il fumo, terapie farmacologice continuative e tanti altri fattori contribuiscono ad alterare il pH del nostro organismo facendolo virare verso l'acidità. Quest'ultima è causa di innumerevoli distrurbi e sintomi che ci rendono la vita faticosa e difficile.

Ogni singolo sistema, apparato o tessuto funziona bene rispettando specifici valori di pH, tutti differenti fra di loro: il pH dei succhi gastrici è diverso da quello dell’urina, della saliva, della pelle ed ovviamente del sangue.
Queste differenze di pH sono mantenute costanti dal pH tissutale, quando questo si altera, si altera tutto il nostro organismo.
I sintomi di un'alterazione del pH tissutale sono vari: sensazione di stanchezza generale, soprattutto al risveglio; occhi gonfi, mal di testa, rigidità muscolare, dolori articolari ecc... Sono tutti segnali molto chiari che indicano un accumulo di acidità nel corpo, che diventa causa di numerosi malesseri.

Il pH tissutale permette di valutare lo stato di benessere dei tessuti e varia a seconda del tipo di alimenti, dell’apporto calorico, dello stile di vita e dell’assunzione di farmaci e sostanze tossiche quali alcool e fumo ecc...


Il pH si definisce neutro quanto il suo valore (in una scala da 0 a 14) è uguale a 7.
I cibi alcalinizzanti avranno un valore uguale a 7 o superiore; mentre le sostanze acide hanno un valore inferiore a 7; più è basso il valore, più la sostanza è acida (per capire: l'acido cloridrico, che si trova nei succhi gastrici, puro ha un valore di pH uguale a zero. Un bicchiere di acqua e bicarbonato, il digestivo per eccellenza, ha un valore di pH da 12 a 14).

Quando non si fa una vita sana e non si segue un'alimentazione salutare si crea un accumulo di scorie metaboliche acide che gli organi non riescono a smaltire rapidamente.
Questo causa l'alterazione del pH tissutale e tutti i disagi ad esso associati.

Il tempo, insieme al riposo e all’assunzione di alimenti alcalinizzanti (sedano, spinaci, zucchine, cavolfiore, patate, melanzane, piselli, lattuga, cipolle, peperoni, cetrioli, asparagi verdura in generale e frutta quale uva, banana, albicocche, kiwi, ciliege, pere ed arance) ripristina i valori ottimali di pH, riportando una condizione di benessere nell’intero organismo.

Il livelli di acidità nei tessuti e nelle urine salgono molto quando l’apporto quotidiano di acqua è scarso.
E’ consigliabile quindi bere molta acqua e, quando necessario, assumere specifici integratori alcalinizzanti durante la giornata.

Gli integratori alcalinizzanti sono prodotti a base di sali citrati (calcio citrato, magnesio citrato, potassio citrato, manganese citrato, ferro citrato) che aiutano l’organismo a ridurre l’eccesso di scorie acide che si producono normalmente nei tessuti e che aumentano a causa di uno stile di vita caratterizzato dall’alimentazione ricca in cibi acidi (carne, pesce, formaggio, alcool, caffè…).

Questi integratori alimentari sono di solito consigliati a quei soggetti che seguono diete iperproteiche, diete ricche in grassi animali e zuccheri raffinati, diete povere in frutta, verdure ed alimenti integrali.

L’acidità dei tessuti è condizionata negativamente dall’eccessiva attività fisica (che causa produzione di acido lattico) oltre che da un eccesso di stress; quindi una vita con alimentazione sana, un'attività fisica moderata e rilassante, almeno 8 ore di sonno, sono da considerarsi fattori necessari per mantenere il pH a valori ottimali e vivere bene.



Problemi con carrello o registrazione?
Fai click qui.

Contattaci
380 2197672

ARGOMENTI

Cerca altri argomenti
Farmacia Santa Rita S.n.c. - Via degli Aviatori 86 - 71122 Foggia (FG) - Tel. 380 2197672 - Partita IVA 03230890711
Migliorshop Farmacia - Copyright 2006 - 2017 Sfera Design - Milano. Tutti i diritti sono riservati.