Farmaciauno

OFFERTE SPECIALI

Disponibile

€ 30,66  -30%

Disponibilità limitata

59,85

Disponibile

€ 4,13  -30%

INFORMAZIONI E ARTICOLI

La Presbiopia

Difetti della vista
Dopo i quaranta anni le fibre del cristallino perdono la loro elasticità rendendo sempre più difficile vedere le cose piccole e vicine.

La presbiopia é la perdita fisiologica graduale della capacità di accomodazione degli occhi dovuta all'età e caratterizzata da una limitata capacità di mettere a fuoco gli oggetti vicini.

Si presenta di solito verso i 45 anni e peggiora progressivamente. Anche il miope con l'età diventa presbite.

Presbiopia

Cause

La causa principale della presbiopia è la perdita di elasticità del cristallino dovuta all’età, per cui la messa a fuoco da vicino risulta difficoltosa. Viceversa, un occhio sano possiede un meccanismo d'accomodazione efficiente ed automatico, grazie al cambiamento di forma del cristallino, che varia a seconda della distanza a cui si trova l’oggetto osservato. In sostanza, nel presbite è come se diventasse difettoso il meccanismo di messa a fuoco automatico tipico di alcuni apparecchi fotografici. Di solito chi ha questo difetto visivo, non riuscendo a leggere da vicino, allunga le braccia allontanando il piano di lettura.

I Sintomi 

Il paziente presbite lamenta un appannamento della vista e un senso di stanchezza oculare, soprattutto durante la lettura e altre attività che vengono svolte a una distanza ravvicinata. La presbiopia – pur essendo un processo attualmente inarrestabile – progredisce dai 40 anni fino ai 60-65 anni nell’occhio che non ha disturbi della vista (emmetrope).

Correzione

La correzione consiste nel passare gradatamente a lenti sempre più forti per compensare l'indebolimento del cristallino. In presenza contemporanea di ipermetropia, miopia o astigmatismo, bisogna ricorrere a lenti bifocali per evitare di usare lenti diverse per la visione da lontano e da vicino. Nelle lenti bifocali infatti una parte della lente è destinata alla visione da lontano e l'altra alla visione da vicino. La correzione può avvenire tramite:

  • Lenti oftalmiche (cioè occhiali con lenti oftalmiche progressive o lenti bifocali)
  • Lenti a contatto (LAC) progressive

Una nuova frontiera nella correzione della presbiopia è rappresentata dalla chirurgia refrattiva e dallo sviluppo di evolute tecniche di chirurgia del cristallino.

La correzione della presbiopia mediante chirurgia del cristallino si avvale dell’utilizzo delle lenti intraoculari (IOL) accomodative o multifocali. Queste lenti vengono inserite al posto del cristallino durante l’intervento di cataratta; ma è importante sottolineare che non tutti i pazienti sono idonei per questo particolare tipo di lente.

Nel caso della chirurgia refrattiva, mediante il laser (PRK o LASIK), invece, vengono realizzate sulla superficie della cornea zone concentriche che hanno diverse capacità d’ingrandimento (ossia differente potere refrattivo), le quali consentono di mettere a fuoco oggetti collocati a distanze diverse.


Chirurgia refrattiva


Problemi con carrello o registrazione?
Fai click qui.

Contattaci
380 2197672

ARGOMENTI

Cerca altri argomenti
Farmacia Santa Rita S.n.c. - Via degli Aviatori 86 - 71122 Foggia (FG) - Tel. 380 2197672 - Partita IVA 03230890711
Migliorshop Farmacia - Copyright 2006 - 2017 Sfera Design - Milano. Tutti i diritti sono riservati.