Cosa sono i fiori di Bach e a cosa servono?

Cosa sono i fiori di Bach e a cosa servono?

Efficaci contro lo stress e non solo: ecco cosa sono i fiori di Bach e come avvalersene 

Ultimamente ti è capitato di essere sotto pressione o soffrire di insonnia e stai cercando un rimedio naturale?

Nel 1930, il medico immunologo Edward Bach, notò che alcuni fiori contenevano delle essenze che offrivano sostegno contro gli stati emotivi negativi come ansia, panico, tristezza e malessere generale: ovviamente stiamo parlando dei famosi fiori di Bach, tra i migliori rimedi naturali contro molti disturbi. 

Ma cosa sono i fiori bi Bach e come vengono utilizzati? Ecco tutti i consigli utili.

Cosa sono i fiori di Bach?

Le soluzioni di Bach sono miscele a base di alcol puro (in passato veniva utilizzato il brandy) e acqua, nella quale viene diluita la tintura madre, che raccoglie tutte le energie del fiore che si sta utilizzando.

Le essenze floreali  in totale sono 38 e spesso vengono utilizzate in combinazione tra loro, sulla base delle esigenze specifiche. 

Ecco a cosa servono i fiori di Bach

È il dottor Bach a spiegarci, nel suo libro “Guarisci te stesso”, che le malattie possono essere il sintomo di un malessere più radicato. 

All’origine dei disturbi fisici, infatti, ci sarebbe una disarmonia tra corpo e mente.

Ad esempio, un mal di testa, l’insonnia o gli stati d’ansia generalizzati possono essere la somatizzazione fisica di un malessere emotivo

La floriterapia di Bach è volta proprio a trattare questa condizione, attraverso un metodo terapeutico che si avvale di circa 38 essenze di fiori, per lo più selvatici, impiegati nel campo dell’erboristeria come rimedio naturale per i disturbi emozionali. L’obiettivo è quello di ricreare l’armonia tra corpo e mente per guarire sia dai disturbi emotivi che da quelli fisici. 

I fiori di Bach, inoltre, sono rimedi sicuri, che non interagiscono con l’utilizzo di altri farmaci e hanno un’efficacia comprovata da moltissimi riscontri positivi dati dalle persone che li hanno provati.

Ma a cosa servono i fiori di Bach? È lo stesso medico britannico a darci questa risposta. 

I 38 fiori, a seconda del sentimento che predomina, sono stati classificati in 7 gruppi differenti:

- Rimedi per l’insufficiente interesse

- Rimedi per la solitudine

- Rimedi per chi è sensibile e influenzabile

- Rimedi per lo sconforto e lo scoraggiamento

- Rimedi per l’eccessiva cura del benessere degli altri 

- Rimedi per la paura

- Rimedi per l’incertezza

Ovviamente, ciascuna di queste categorie copre una vasta gamma di stati mentali ed emotivi diversi. Ad esempio, se si parla di rimedi per la paura, si intende sia il terrore che le paure generiche.

Fiori di Bach: le 5 essenze più utilizzate e i loro benefici

Tra le tante essenze, ce ne sono 5  che vengono sfruttate più delle altre, perché sono molto efficaci. Ecco quali sono e i loro benefici: 

- Gentian: è un rimedio per chi si scoraggia facilmente e si deprime per questo. 

- Cherry Plum: quando l’ansia sfocia nel panico, questo è il fiore da utilizzare. Placa l’ansia e produce un rilassamento muscolare con recupero energetico.

- Centaury: è il fiore per chi ha paura degli altri. Hai l’ansia di piacere? Centaury ti aiuta a ritrovare l’autostima e la fiducia in se stessi.

- Chestnut Bud:il futuro mi preoccupa perché è lì che conto di vivere” recitava un vecchio detto. Questo fiore è un rimedio perfetto per chi persevera sempre negli stessi errori ed è preoccupato per il futuro.

- Crab Apple: è un fiore depurativo, purifica chi soffre di sensi di colpa e non riesce ad accettare i suoi problemi.

Come già accennato, le essenze floreali sono 38. In verità però, ne esiste una 39esima: le gocce di Rescue Remedy

Questa non è una singola essenza ma è la combinazione di 5 fiori diversi da assumere in condizioni di emergenza, ovvero quando ansia e stress impediscono di vivere al meglio la vita quotidiana.

Infatti, Rescue Remedy è studiata proprio per superare momenti di panico nei quali paura e l’incertezza diventano paralizzanti, per ritrovare la serenità giusta e affrontare i problemi.

Ora che sai a cosa servono i fiori di Bach, vediamo quali sono i prodotti migliori da utilizzare.

Come scegliere i fiori di Bach più adatti alle tue esigenze?

L’assunzione dei fiori di Bach è piuttosto semplice: basta mettere 4 gocce della soluzione sotto la lingua, per almeno 10 secondi e poi deglutire. 

Scegliere quali assumere da soli però, è più complicato. 

In linea generale, è meglio affidarsi a professionisti che li studiano da molto tempo o affidarsi a prodotti già realizzati.

La scelta si basa sulle sensazioni emotive negative che condizionano la tua vita. Ad esempio, puoi far uso delle gocce di Scleranthus quando le incertezze e le insicurezze non ti permettono di prendere una decisione.

Un altro prodotto molto utilizzato è il White Chestnut fiore di Bach, utile quando si hanno difficoltà a relazionarsi con gli altri.

Sappi che i fiori di Bach non curano solo il malessere emotivo legato a paura, ansia e stress ma possono anche aiutarti anche a migliorare le tue capacità di concentrazione. Ad esempio, le gocce di Clematis Guna, sono ottime per la concentrazione e la memoria e facilitano il superamento di esami o di impegni lavorativi importanti.

Ora che sai cosa sono i fiori di Bach e come sceglierli, consulta lo shop online di Farmacia Uno e approfitta delle tante offerte che trovi sul nostro sito.



Ministero della Salute - Clicca qui per verificare se questo sito web è legale
Codice univoco assegnato dal Ministero della Salute: 13127
Data inizio attività: 29-06-2016
Documento di autorizzazione: scarica il documento