Carenza di Serotonina

A cosa serve la serotonina

La serotonina è un neurotrasmettitore sintetizzato nel cervello e in altri tessuti a partire dall’amminoacido essenziale triptofano.

Viene chiamata “ormone del benessere” o “della felicità” ed è una sostanza sedativa considerata uno stabilizzatore naturale dell’umore e che influisce su molte altre funzioni dell’organismo.

Una carenza di serotonina non va sottovalutata perché svolge importanti funzioni:

  • Regola il ritmo sonno-veglia.
  • Preserva la salute delle ossa.
  • Regola la temperatura corporea.
  • Regola i livelli dell’ormone della crescita.
  • Regola l’appetito.
  • Riduce la sensibilità al dolore e previene l’emicrania.
  • Controlla la pressione sanguigna
  • Produce una sensazione di piacere e benessere.
  • Regola rabbia e aggressività.
  • Protegge i neuroni.
  • Favorisce memoria e concentrazione.

Sintomi carenza di serotonina

I sintomi psicologici di una carenza di serotonina sono:

  • Ansia.
  • Umore depresso.
  • aggressività.
  • Comportamento impulsivo.
  • Insonnia.
  • Irritabilità
  • Bassa autostima.
  • Scarso appetito.
  • Scarsa memoria.

I possibili sintomi fisici di una carenza di serotonina sono invece:

  • Aumento della fame e di peso.
  • Affaticamento.
  • Nausea
  • Problemi digestivi o gastrointestinali (sindrome dell’intestino irritabile e costipazione).

Cause carenza di serotonina

La carenza di serotonina è determinata da una deficienza di triptofano, che può essere causata da cambiamenti ormonali (adolescenza, gravidanza, menopausa, periodi particolarmente stressanti) e alimentazione sbilanciata.

Come aumentare la serotonina

Per assicurarsi buoni livelli di serotonina è importante fare attività fisica regolarmente, ridurre i livelli di stress e curare l’alimentazione: la serotonina è composta dall’aminoacido essenziale triptofano, un aminoacido che deve essere introdotto nel corpo attraverso la dieta e si trova comunemente in alimenti come noci, formaggio e carne rossa.

Per aumentare i livelli di serotonina è possibile avvalersi dei fitoterapici, come gli estratti di Rhodiola Rosea e Griffonia, ricca di un precursore di serotonina. Inoltre è utile assumere degli integratori di triptofano, sotto consiglio del medico.

Molto efficaci per contrastare una carenza di serotonina, anche gli integratori di acido folico (vitamina B9) che contribuisce a regolare la sua produzione, e quelli a base di cromo, che aiuta a metabolizzare il cibo e agisce proprio su serotonina e melatonina, regolando di conseguenza, emozioni e umore.

Per evitare il rischio di una carenza di serotonina è importante limitare l’assunzione di carboidrati semplici e caffeina.

6 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente

6 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente
© 2006 - 2021 Farmacia Santa Rita S.n.c. - Powered by Marketing Informatico