Farmacia 1 è TOP RATED su Feedaty
4.8/5 punteggio medio su oltre 70.000 recensioni

Integratori Per acufeni

3 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente

3 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente

A cosa servono gli integratori per acufeni?

Gli integratori per acufeni sono utili a chi soffre di questo disturbo uditivo, dovuto alla percezione di ronzii, rumori, suoni, fischi e sibili, che sono avvertiti solo dal soggetto interessato.

Alla base del disturbo si possono considerare:

  • Cause di origine nervosa (lesioni del nervo acustico o della chiocciola);
  • Cause di origine vascolare (disfunzioni del microcircolo);
  • Formazione di radicali liberi dell’ossigeno (infiammazione e processi degenerativi cronici).

Le sostanze contenute negli integratori per acufeni aiutano a migliorare lo stimolo uditivo agendo sul nervo acustico, favorendo il microcircolo e contrastando l’azione dei radicali liberi, che provocano infiammazione e innescano processi degenerativi cronici.

Quando assumere integratori per acufeni

Quando si avvertono ronzii, rumori, suoni, fischi e sibili anche in assenza di rumori esterni, probabilmente si soffre di acufene, un disturbo uditivo noto anche come “tinnito”, a carico dell’orecchio.

Dopo aver escluso e, in caso, iniziato una cura farmacologica per l’eventuale patologia che provoca, è utile assumere degli integratori per acufeni, formulati con sostanze che migliorano lo stimolo uditivo agendo positivamente sul sistema nervoso, il microcircolo e combattono l’azione dei radicali liberi.

Migliori integratori per acufeni

In commercio esistono diverse formulazioni, ma i migliori integratori per acufeni sono quelli formulati con:

  • Estratto di Ginkgo biloba: un’antichissima pianta cinese che fluidifica il sangue e migliora anche lo stimolo uditivo, magnesio, che riduce il glutammato, questo favorirà il rilassamento delle cellule acustiche.
  • Vitamine del gruppo B, che conferiscono neuro protezione.
  • Fosfolipidi, che conferiscono anch’essi neuro protezione.
  • Antiossidanti, che inibiscono la produzione di radicali liberi dell’ossigeno.
  • Melatonina per migliorare il sonno.

Recentemente è uscita in commercio una formulazione innovativa di tre principi attivi documentati scientificamente:

  • Estratto di Ginkgo biloba: antichissima pianta cinese, migliora la capacità emoreologica, inibisce l’attivazione piastrinica, ha azione neuroprotettiva, è un antiossidante e stabilizzatore di membrana, migliora la circolazione arteriosa
  • Acido alfa – lipoico: un costituente del nostro organismo che funge da cofattore enzimatico in numerosi processi metabolici, ha la capacità di rigenerare gli antiossidanti (vitamina C, E e il glutatione), favorendo la protezione dei danni ossidativi, in particolare a carico del sistema nervoso.
  • Trans-resveratrolo: una sostanza di origine naturale appartenente alla famiglia dei polifenoli, sostanze particolarmente attive nella protezione del microcircolo dai danni provocati dalla formazione di radicali liberi dell’ossigeno.

Integratori Ginkgo biloba per acufeni

Il Gingko biloba è un’antichissima pianta cinese dalle cui foglie si ottengono importanti principi attivi che svolgono un’azione antiossidante come difesa dal danno dei radicali liberi. Il suo estratto, utilizzato per gli integratori di Ginkgo biloba per acufeni, è titolato al 24% in flavonoidi, 6% in terpeni e contiene polifenoli, sostanze che agiscono attivamente sulla circolazione sanguigna, soprattutto sul microcircolo.

Inoltre i bioflavonoidi del Ginkgo biloba sono in grado di:

  • Ridurre la permeabilità capillare.
  • Aumentare il tono e la resistenza delle pareti vascolari.
  • Esplicare azione antiradicalica.

Gli integratori di Ginkgo biloba per acufeni sono formulati in capsule vegetali da assumere con acqua, preferibilmente ai pasti.

Leggi tutto
© 2006 - 2021 Farmacia Santa Rita S.n.c. - Powered by Marketing Informatico