Carenza di Vitamina A

A cosa serve la vitamina A

La vitamina A, o retinolo, ha un’importanza fondamentale per la nostra vista perché permette la visione crepuscolare. Insieme ai suoi precursori, i carotenoidi, la vitamina A fa parte dei componenti della rodopsina, la sostanza presente sulla retina che dà all’occhio la sensibilità alla luce.

Una carenza di vitamina A può dunque portare gravi disturbi alla vista, come cecità, ma anche disturbi nella crescita dell’organismo e infezioni. Infatti questa vitamina è utile per lo sviluppo delle ossa e per il loro rafforzamento nel tempo, per la crescita dei denti, la normale maturazione sessuale nei bambini in fase di adolescenza e la fertilità nell’adulto.

Inoltre è essenziale anche per le cellule epiteliali e le unghie, aumenta la resistenza alle infezioni supportando il sistema immunitario, protegge la pelle dai danni causati dall’esposizione solare. Grazie al suo potente effetto antiossidante, svolge un ruolo importante nella conservazione delle membrane cellulari ed è un ingrediente che figura nelle creme antirughe più efficaci.

Sintomi carenza di vitamina A

Una carenza di vitamina A può manifestarsi con diversi sintomi. Se la lingua diventa di colore biancastro o si ricopre di una patina chiara vuol dire che sono in atto degli squilibri della flora batterica per una dieta scorretta.

In particolare tra i sintomi della carenza di vitamina A agli occhi ci sono disturbi visivi fino a sfociare in patologie come l’emeralopia (o cecità crepuscolare) e la nictalopia (o capacità di vedere meglio di notte che di giorno).

Il deficit di vitamina A può causare difficoltà nel processo di crescita e sviluppo dell’organismo e rendere l’organismo più soggetto alle infezioni.

In gravidanza, inoltre, può determinare malformazioni fetali.

Cause carenza di vitamina A

La carenza di vitamina A ha diverse cause tra cui:

  • Dieta scorretta.
  • Corpo che non riesce ad assimilare questa sostanza come dovrebbe per condizioni mediche particolari come colite ulcerosa, cirrosi epatica, fibrosi cistica, ostruzione del dotto biliare.
  • Diabete mellito, ipotiroidismo, alcune infezioni respiratorie o renali.

Come assumere la vitamina A

Per ostacolare la carenza di vitamina A è importante avere una corretta alimentazione. La vitamina A si trova, in particolare, in alimenti di origine animale come fegato, latte (e nei suoi derivati) e uova. In molti cibi di origine vegetale sono contenuti, invece, i carotenoidi, precursori della vitamina A: si trovano soprattutto in frutta e verdura di colore rosso, giallo e arancione (zucca, carote, albicocche, melone, anguria, ciliegie).

2 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente

2 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente
© 2006 - 2021 Farmacia Santa Rita S.n.c. - Powered by Marketing Informatico