Calcolosi biliare

Cos’è la calcolosi biliare

I calcoli biliari sono depositi induriti di liquido digestivo che possono formarsi nella cistifellea: quando questi formano un blocco si parla di calcolosi biliare. La cistifellea è un piccolo organo a forma sul lato destro dell’addome, appena sotto il fegato e contiene un fluido digestivo chiamato bile che viene rilasciato nell’intestino tenue.

I calcoli biliari possono possono essere piccoli come un granello di sabbia o grandi come una noce e possono essere molteplici o singoli. Le persone che manifestano sintomi di una calcolosi biliare solitamente avranno bisogno di un intervento chirurgico di rimozione della cistifellea.

Nello specifico, i calcoli biliari che non causano alcun sintomo in genere non necessitano di trattamento.

Calcolosi biliare sintomi

I calcoli biliari possono non causare sintomi evidenti, oppure causare dei sintomi difficilmente ricollegabili ad una calcolosi. Se i calcoli biliari si depositano a formare un blocco, i sintomi della calcolosi saranno allora più evidenti e tra questi è possibile notare:

  • Dolore acuto     nella parte superiore destra dell’addome
  • Dolore acuto appena sotto lo sterno
  • Sensazione di dolore tra le scapole
  • Dolore alla spalla destra
  • Vomito o nausea

I sintomi possono comparire rapidamente per poi scomparire in alcuni minuti od alcune ore.

Cause calcolosi biliare

I fattori che possono portare alla formazione dei calcoli biliari sono molteplici. Normalmente la bile contiene elementi come il colesterolo e la bilirubina in equilibrio, ma quando questo viene a mancare una di queste due sostanze si accumula andando a formare dei residui. Quando la cistifellea non si svuota correttamente o abbastanza spesso, la bile può diventare molto concentrata, contribuendo quindi alla formazione di calcoli biliari.

Fattori di rischio

Le donne sono più soggette a casi di calcolosi biliare rispetto agli uomini. Esistono inoltre altri fattori di rischio che possono aumentare la possibilità di calcolosi biliare:

  • Vita sedentaria e scarsa attività sportiva
  • Sovrappeso o obesità
  • Avere 40 anni o più
  • Gravidanza
  • Fare una dieta ricca di grassi e colesterolo
  • Fattori ereditari
  • Diabete
  • Alcune malattie del sangue, come l’anemia falciforme o la leucemia
  • Rapida perdita di peso
  • Assunzione di farmaci che contengono estrogeni, come contraccettivi o farmaci per     terapia ormonale
  • Malattia del fegato

Come curare la calcolosi biliare: rimedi naturali e trattamenti

In una fase iniziale il vostro medico potrebbe considerare l’opzione di una terapia a base di farmaci di acido ursodesossicolico, questi possono sciogliere i calcoli soprattutto se sono piccoli e a base di colesterina. Tuttavia i risultati di tale terapia sono spesso insoddisfacenti e la soluzione migliore resta generalmente un intervento chirurgico atto ad asportare l’organo. L’asportazione non ha ripercussione sulla vita dell’individuo ed inoltre evita la possibilità di recidive.

Calcolosi biliare: cosa mangiare

Nel caso si soffra di calcolosi biliare sarà importante modificare la propria dieta evitando alimenti ricchi di grassi, molto speziati e alcolici; per includere degli alimenti salutari come:

  • Carne bianca
  • Yogurt magro
  • Cereali integrali
  • Frutta e verdura
  • Olio d’oliva (moderatamente)

Quando andare dal medico

Nel caso si dovessero avere degli episodi di dolore acuto nella zona destra nei pressi della cistifellea, sarà opportuno rivolgersi ad un medico per poter avere una diagnosi corretta del problema e avere un consiglio su come procedere per la risoluzione di questo.

Consigli del farmacista

Sono due le cose più importanti per ridurre i fattori di rischio di comparsa di una calcolosi biliare: dieta e sport. Un corpo sano ed allenato è la chiave per evitare complicazioni di salute legate ad uno stile di vita malsano.

2 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente

2 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente
© 2006 - 2021 Farmacia Santa Rita S.n.c. - Powered by Marketing Informatico