Carenza di Estrogeni

A cosa servono gli estrogeni

Gli estrogeni sono un gruppo di ormoni che appartiene alla famiglia degli sterioidei. Regolano diverse funzioni, come: lo sviluppo dell’apparato genitale e delle mammelle; la distribuzione dei peli, delle natiche, delle cosce e del basso ventre; la chiusura delle cartilagini delle ossa lunghe, durante la pubertà; il ciclo mestruale.

Gli estrogeni permettono la fecondazione e l’impianto dell’embrione, proteggono dall’osteoporosi, promuovono la sintesi di trigliceridi e delle lipoproteine ad alta densità (HDL), costituendo un agente protettivo verso aterosclerosi e malattie cardiovascolari. Inoltre, stimolano le funzioni cerebrali e favoriscono il processo di coagulazione sanguigna, e la produzione di cortisolo. Una carenza di estrogeni può comportare una serie di problemi.

Sintomi della carenza di estrogeni

Gli estrogeni prodotti dalle ovaie garantiscono una minore quantità di colesterolo nel sangue. In caso di carenza di estrogeni si possono manifestare alcuni disturbi e sintomi, sia di natura neurovegetativa (vampate di calore, sudorazioni, tachicardia, sbalzi della pressione arteriosa, disturbi del sonno, vertigini e secchezza vaginale), sia di natura psico-affettiva (irritabilità, sbalzi di umore, affaticamento, ansia, disturbi della concentrazione e della memoria, diminuzione del desiderio sessuale).

La carenza estrogenica porta anche ad alopecia e a un rallentamento del metabolismo in generale e aumento dell’appetito, con conseguente aumento del peso corporeo.

Cause della carenza di estrogeni

Gli estrogeni sono gli ormoni prodotti dalle ovaie durante l’età fertile della donna. Con la menopausa le ovaie cessano la loro attività e di conseguenza diminuisce nel sangue la quantità di estrogeni.

La carenza di estrogeni porta all’aumento di:

  • Rischio cardiovascolare come infarto cardiaco, ictus cerebrale e ipertensione.
  • Patologie osteoarticolari, in particolare aumenta l’incidenza dell’osteoporosi.

Come assumere estrogeni

La prevenzione delle complicanze cardiovascolari e osteoarticolari può essere messa in atto seguendo un regime dietetico controllato. Come terapia medica utile a risolvere i sintomi connessi alla menopausa c’è quella ormonale sostitutiva che può essere d’aiuto anche nel proteggere dall’osteoporosi e dalle malattie cardiovascolari.

Come cura naturale per contrastare i disturbi della menopausa ci sono gli isoflavoni di soia. I semi di soia sono ricchi in fitoestrogeni, sostanze naturali con azione e struttura simili a quelle degli ormoni femminili. Tra i migliori integratori per la carenza di estrogeni a base di estratto di soia c’è Genirose plus del marchio Solgar.

44 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente

44 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente
© 2006 - 2021 Farmacia Santa Rita S.n.c. - Powered by Marketing Informatico