Astigmatismo

Cos’è l’astigmatismo

La vista può essere compromessa da vari disturbi e l’astigmatismo è uno di questi. L’astigmatismo compromette la nitidezza di quello vediamo, questo è causato da una distorsione della retina o del cristallino (lente naturale dell’occhio). Quando si parla di astigmatismo si può fare distinzione tra tre tipi: lieve, medio, elevato. Nel caso di un astigmatismo lieve si parla di un oscillazione di 0,25-1,00 diottrie; per un astigmatismo medio da 1,25-2,00 diottrie; per uno elevato è invece superiore alle 2,00. Le diottrie rappresentano il valore di potenza della lente che è necessaria per correggere il difetto visivo e assicurarsi che la nostra percezione visiva della realtà corrisponda il più possibile ad un valore ottimale; più alto è il numero delle diottrie più forte sarà la correzione della lente.

Sintomi dell’astigmatismo

Come vede un astigmatico? Una persona astigmatica avrà difficoltà a vedere in maniera nitida le immagini; la cornea o il cristallino avendo un qualche tipo di deformazione non riusciranno a mettere correttamente a fuoco la realtà causandone quindi una visione distorta. La difficoltà nel mettere a fuoco influenza la vista da vicino e da lontano. Nel caso le diottrie necessarie per la correzione della vista siano elevate, senza supporto adeguato la persona potrebbe vedere le immagini pesantemente distorte o addirittura sdoppiate. Se l’occhio non viene supportato da occhiali o lenti, sforzandosi nel tentativo di correggere il difetto, potrebbe causare mal di testa, lacrimazione, bruciore agli occhi, dolori nell’area oculare, affaticamento.

Cause dell’astigmatismo

L’astigmatismo può essere causato da vari fattori:

  • A causa di particolari abitudini o stili di vita lesivi per la vista
  • Come conseguenza di un intervento chirurgico o di una lesione
  • Può essere ereditato geneticamente 
  • Per colpa del cheratocono che è una patologia che può colpire alcuni soggetti in giovane età
  • Per colpa della comparsa di cataratte (che è un opacizzazione del cristallino dell’occhio) che quindi peggiora la qualità della vista causando astigmatismo
  • Derivante dalla sindrome dell’occhio secco; non essendo l’occhio infatti in grado di lubrificare adegu

Come correggere l’astigmatismo: trattamenti

Esistono tre modi per correggere l’astigmatismo e far sì che la persona torni a mettere a fuoco le immagini:

  • Usare degli occhiali da vista rappresenta la soluzione più diffusa per correggere questo difetto alla vista. È possibile scegliere tra una pressoché infinita possibilità di soluzioni, quando si parla di occhiali, per aiutare le persone a migliorare la qualità della loro vista. Gli occhiali possono essere personalizzati in base alle esigenze per colore, forma, stile, praticità.
  • Utilizzare delle lenti a contatto può aiutare le persone che hanno bisogno di una soluzione diversa dall’occhiale. Le nuove tecnologie hanno permesso di superare quelli che potevano essere gli ostacoli delle vecchie lenti a contatto, creando dei prodotti adatti per ogni esigenza (lenti a contatto per gli sportivi, miopi, astigmatici).
  • L’intervento chirurgico con il laser mira a rimodellare la forma della cornea in modo tale da darle una forma che le permetta di mettere correttamente a fuoco le immagini. È importante discutere con un medico se e quando possa essere giusto affrontare tale procedura per correggere l’astigmatismo.

Quando andare dal medico

Nel momento in cui si fatica a leggere o si riesca a notare che il contorno degli oggetti non è nitido come vorremmo, è importante chiedere l’opinione di uno specialista che possa aiutarvi a capire quale sarà il percorso migliore da seguire. A seguito di esami per la valutazione della vista sarà possibile capire assieme al vostro medico quali occhiali o lenti utilizzare oppure se la chirurgia al laser rappresenta per voi una valida opzione. Contattate il vostro medico oculista così che possa consigliarvi cosa è meglio fare per migliorare la salute dei vostri occhi.

Consigli del farmacista

Per un astigmatico sarà importante cercare di non affaticare inutilmente la vista. Anche se usate dei correttori come gli occhiali o le lenti è importante non sovraffaticare gli occhi, dovrete quindi cercare di fare delle pause per riposarvi quando vi trovate a dover sforzare la vista per motivi di lavoro, studio o svago (lettura di libri, documenti, video). Altrettanto importante è cercare di avere sempre un’illuminazione adeguata che ci aiuti a usare la vista senza doverla sovraffaticare più del dovuto.

Questa categoria al momento non contiene prodotti

Ti invitiamo a riprovare più tardi, oppure puoi visitare un'altra categoria

© 2006 - 2021 Farmacia Santa Rita S.n.c. - Powered by Marketing Informatico