Capelli

Cosa sono le patologie dei capelli?

La tricologia è quella branca della dermatologia che studia l’anatomia, la fisiologia e le patologie dei capelli e dei peli. Queste malattie sono molto importanti perché possono avere un impatto molto forte sulla qualità di vita dei pazienti affetti.

Quando ci si trova davanti a patologie legate alla perdita di capelli è importante rivolgersi ad uno specialista che attraverso una valutazione completa della situazione riuscirà a diagnosticare una malattia legata ai capelli, valutandone la gravità e la fase evolutiva.

Quali sono le patologie che fanno perdere i capelli?

I problemi della cute e dei capelli possono essere molteplici e possono essere legati a diversi fattori e patologie. Una delle cause maggiori legate alla calvizie di tipo androgeno è senza dubbio la predisposizione ereditaria: in questi casi i fattori sono di origine genetica ed ormonale.

Altre patologie che fanno perdere i capelli sono:

  • disfunzioni della tiroide
  • malattie sistemiche, come lupus o psoriasi
  • cure chemioterapiche
  • farmaci per il trattamento della depressione, delle cardiopatie e dell’artrite
  • shock psicologico
  • cattiva alimentazione o diete drastiche
  • infezioni del cuoio capelluto

Tra le patologie che causano problemi a cute e capelli ci sono:

Cause patologie dei capelli

Tra le cause maggiormente diffuse delle patologie legate alla perdita di capelli c’è l’alopecia che si distingue in:

  • cicatriziale: deriva da un processo patologico che porta alla distruzione del follicolo pilifero e, a volte, anche della cute circostante. In questo caso i capelli non potranno più ricrescere
  • non cicatriziale: dovuta ad un processo patologico che può, generalmente, andare incontro a risoluzione

Quest’ultime sono dovute soprattutto a:

  • stress
  • farmaci
  • cause ormonali
  • trattamenti aggressivi ai capelli

Rimedi problemi cuoio capelluto

Per risolvere i problemi legati al cuoio capelluto dovuti a patologie dei capelli si può intervenire direttamente sulla zona interessata con farmaci topici o ridurre l’infiammazione con farmaci per via orale. 

Inoltre, è possibile intervenire anche con integratori a base di antiossidanti e vitamine che stimolano la ripresa dell’attività dei bulbi piliferi.

Articoli 1-48 di 116

Pagina
per pagina
Imposta la direzione decrescente

Articoli 1-48 di 116

Pagina
per pagina
Imposta la direzione decrescente
Ministero della Salute - Clicca qui per verificare se questo sito web è legale
Codice univoco assegnato dal Ministero della Salute: 13127
Data inizio attività: 29-06-2016
Documento di autorizzazione: scarica il documento