Deviazione setto nasale

Cos’è la deviazione del setto nasale

La deviazione del setto nasale è una condizione in cui la sottile lamina osseo-cartilaginea che divide la cavità del naso in due narici, detta setto nasale, è significativamente fuori centro, o storta (deviata a destra o a sinistra), rendendo difficoltosa la respirazione.

A causa di questa deviazione, il flusso d’aria attraverso una delle due narici è compromesso e, a volte, persino non c’è (congestione nasale).

La maggior delle persone ha un disallineamento del proprio setto nasale, una sorta di squilibrio nella dimensione delle proprie vie respiratorie che solo nei casi più gravi provoca problemi significativi nella respirazione che richiedono un trattamento.

Il setto nasale deviato in molte situazioni è asintomatico, ma in alcuni casi può determinare alcuni disturbi, come:

  • epistassi frequente,
  • sonno disturbato,
  • difficoltà respiratorie

Sintomi della deviazione del setto nasale

Il sintomo tipico di un setto deviato è la congestione nasale patologica, con un lato del naso più congestionato rispetto all’altro, e difficoltà di respirazione. L’ostruzione nasale patologica è un disturbo delle vie respiratorie, che può insorgere non solo per il setto nasale deviato, ma anche per altri motivi, tra cui:

  • Accumulo di muco all’interno delle cavità nasali, dovuto per esempio a un raffreddore, un’allergia o una forma di sinusite;
  • Infiammazione della mucosa nasale;
  • Reflusso gastrico;
  • Poliposi nasale;
  • Ingrossamento delle adenoidi.

Sinusiti ricorrenti o ripetute possono anche essere il segno di un setto nasale deviato. Altri sintomi che indicano la presenza di deviazione del setto nasale possono essere:

  • Frequenti sanguinamenti dal naso. A causa del setto nasale storto, i tessuti di rivestimento delle cavità nasali si seccano, aumentando il rischio di epistassi, ossia il sangue che esce dal naso.
  • Mal di testa e dolore facciale. Il setto nasale deviato a volte provoca dolore sulla faccia, dove la narice è parzialmente occlusa.
  • Respirazione forte e russamento durante il sonno. Spesso sono dovuti alla contemporanea presenza di una deformità del setto nasale e di un’infiammazione delle mucose nasali.

Un setto deviato può anche provocare un’apnea durante il sonno, una grave condizione in cui la persona smette di respirare mentre dorme.

Cause della deviazione del setto nasale

Alcune persone nascono con il setto nasale deviato, mentre altre lo sviluppano dopo una lesione o un trauma al naso.

Anche il normale processo di invecchiamento gioca un ruolo determinante perché influenza l’anatomia delle cavità nasali, peggiorando,a volte, la deviazione del setto nasale tanto da renderla problematica.

Cura per la deviazione del setto nasale

La diagnosi si basa, di solito, su un accurato esame obiettivo. A volte i sintomi possono essere alleviati con i farmaci come:

  • Decongestionanti. Riducono lo spessore dei tessuti di rivestimento interni del naso.
  • Antistaminici. Vengono assunti, in genere, per prevenire le allergie e alcuni disturbi associati ad esse, come prurito al naso e ostruzione nasale; possono avere anche effetti benefici anche in manifestazioni non propriamente allergiche.
  • Spray cortisonico. Il cortisone è il principio attivo di questi medicinali, dunque sono dei potenti antinfiammatori particolarmente adatti in caso di un’infiammazione dei tessuti interni del naso.

Se la terapia farmacologica non basta ad alleviare i disturbi provocati dalla deviazione del setto nasale, può essere necessaria la settoplastica, un intervento chirurgico per raddrizzare il setto nasale storto e migliorare la respirazione. Durante questa procedura il chirurgo, lavorando attraverso l’interno del naso, fa una piccola incisione nel setto per rimuovere l’osso o la cartilagine in eccesso e consentire un corretto respiro dalle narici.

A volte alla settoplastica è combinata la rinoplastica per migliorare l’aspetto estetico del naso (settorinoplastica).

Quando rivolgersi al medico

La deviazione del setto nasale, se molto evidente, può provocare una congestione nasale patologica,che comporta alcune complicazioni, come: bocca secca, senso di pressione a una delle cavità nasali e sonno disturbato.

Si consiglia di rivolgersi al proprio medico, quando si presentano questi fenomeni:

  • si sviluppano continue infezioni dei seni nasali,
  • si è soggetti a ripetuti episodi di epistassi
  • il naso chiuso non migliora con i vari spray e medicinali decongestionanti.

Il setto nasale deviato è una condizione permanente, pertanto la congestione nasale, che ne può derivare, è anch’essa una condizione permanente; al contrario, un’ostruzione nasale provocata da un’infiammazione della mucosa è una situazione temporanea, che può essere trattata con gli spray decongestionanti e i farmaci antistaminici o cortisonici.

Per diagnosticare che si tratti effettivamente di deviazione del setto nasale, il medico attua un accurato esame obiettivo e chiede al paziente di descrivere tutti i sintomi avvertiti.

Durante il controllo, il medico utilizza lo speculum nasale, capace di aprire per bene le narici e osservare le mucose e il setto nasale.

In alcuni casi particolari, è richiesta l’endoscopia nasale, un esame diagnostico più invasivo rispetto al semplice esame obiettivo.

Consigli del farmacista

Per prevenire la deviazione del setto nasale o un suo peggioramento, è bene svolgere azioni preventive di traumi al naso come indossare le protezioni appropriate durante gli sport di contatto e mettere la cintura di sicurezza in automobile.

Se si verificano episodi di apnea notturna o di russamento, si consiglia di dormire su un lato del corpo, in quanto tale posizione consente di respirare in modo migliore.

2 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente

2 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente
© 2006 - 2021 Farmacia Santa Rita S.n.c. - Powered by Marketing Informatico