Caldo e secchezza oculare: come scegliere il miglior collirio per occhio secco

Caldo e secchezza oculare: come scegliere il miglior collirio per occhio secco

Caldo e secchezza oculare: come scegliere il miglior collirio per occhio secco

Bruciore e arrossamento? Ecco come scegliere il miglior collirio per occhio secco 

Ami il caldo e la bella stagione ma spesso ti ritrovi a fare i conti con occhi secchi e un bruciore fastidioso?

Durante l’estate non vediamo l’ora di staccare tutto e rilassarci, passando il tempo tra le meritate ferie e le serate in compagnia. Purtroppo, il caldo e le alte temperature mettono sotto sforzo il nostro fisico e, anche gli occhi ne risentono.

Infatti, durante la bella stagione aumentano i casi di secchezza oculare, provocati dalla disidratazione.

Questo è dovuto al fatto che la naturale lubrificazione della superficie oculare diminuisce per via delle alte temperature e anche dell’uso di condizionatori, che sono fonte di sopravvivenza per trovare un po’ di refrigerio ma, rendono secchi gli ambienti.

Quindi, ti trovi a fare i conti con bruciore e arrossamento degli occhi e vorresti sapere come risolvere il problema? Vediamo come scegliere il miglior collirio per occhio secco adatto alle tue esigenze.

L’importanza della lacrimazione nella scelta del miglior collirio per occhio secco

Il caldo torrido e l’afa possono incidere sulla salute degli occhi, causando bruciore, arrossamento e quella sensazione di corpo estrano, come se al posto dei bulbi oculari ci fosse un pezzo di vetro, che, di certo, non migliorano le nostre giornate.

Oltretutto, in questi casi il primo istinto è quello di strofinare le orbite con la mano. Brutto errore! Questa azione, infatti, sebbene regali un sollievo momentaneo, esaspera ancora di più i sintomi, oltre ad aumentare il rischio di infezioni. L’unica cosa che può alleviare questa condizione è avere “gli occhi bagnati”.

Ma perché la lacrimazione è così importante?

Le lacrime hanno una funzione precisa per l’occhio e ricoprono un ruolo fondamentale per la qualità della vista. Quando il corpo produce lacrime sta, di fatto, idratando tutte le strutture dell’occhio, assicurando la giusta ossigenazione e proteggendo la cornea da possibili infezioni.

Grazie all’apertura e chiusura delle palpebre, il film lacrimale (cosi viene chiamato) si distribuisce in maniera uniforme e riesce a raggiungere ogni punto della superficie oculare.

Il caldo, dicevamo, aumenta la disidratazione, con una minore produzione di lacrime, e questo comporta la secchezza oculare che scatena tutti quegli spiacevoli sintomi.

Fortunatamente possiamo rimediare a questa assenza di lacrimazione; vediamo come scegliere il miglior collirio per occhio secco e ristabilire la corretta idratazione.

Rimedi per la secchezza oculare: come scegliere il miglior collirio per occhio secco

Gli occhi rappresentano una delle parti del corpo più importanti e delicate ed è opportuno prendersene cura nel migliore dei modi.

La mancanza di lubrificazione è una condizione spesso sottovaluta. Ad esempio, capita di avere occhi rossi e bruciore quando si passano tante ore davanti al computer tante ore davanti al computer ma, non ci curiamo di questi sintomi pensando che chiudere il pc o una buona dormita risolvano tutto.

Se questi episodi sono ricorrenti, anche in situazioni normali, potrebbe trattarsi della sindrome dell’occhio secco, una patologia caratterizzata da secchezza cronica che crea molti disagi.

In linea generale però, ci sono periodi dell’anno che mettono a dura prova gli occhi, come l’estate. Il caldo, gli ambienti secchi e i raggi solari contribuiscono ad una riduzione della lacrimazione, all’arrossamento e al bruciore.

Per rimediare a tutto ciò, ci sono molti consigli utili da seguire come, ad esempio, mantenere ciglia e palpebre pulite e rimuovere il trucco con un prodotto struccante delicato.

Per reidratare gli occhi invece, non serve a nulla lavarsi il viso ma bisogna utilizzare dei prodotti appostiti, come le lacrime artificiali o colliri.

Vediamo, ora, nel dettaglio come scegliere il miglior collirio per occhio secco adatto alle tue esigenze e alleviare i sintomi.

Miglior collirio per occhio secco: i prodotti da utilizzare

Come abbiamo visto, la secchezza oculare è un disturbo che può essere risolto utilizzando diversi rimedi.

Andiamo a scoprire qual è il miglior collirio per occhio secco adatto a te per evitare bruciore e arrossamento e continuare a goderti l’estate.

Ad esempio, nel caso di una lunga esposizione ai raggi solari è consigliato utilizzare le gocce oculari Tonimer, che svolgono un’azione lenitiva, protettiva e lubrificante sulla mucosa oculare.

Se si cerca un rimedio a base di principi attivi naturali, le gocce oculari Stilla, con camomilla e acido ialuronico offrono un sollievo prolungato in caso di occhi arrossati.

Molto utilizzato anche il collirio Alfa Idratante che, oltre a idratare l’occhio, fornisce anche protezione contro prurito e bruciore.

Infine, come abbiamo già visto la secchezza oculare oltre che dal caldo può essere accentuata da molti fattori come smog, salsedine, vento e polvere. Per una protezione completa utilizza le gocce oculari Nutrilen.

Ora che conosci qual è il miglior collirio per occhio secco adatto a te, puoi consultare lo shop online di Farmacia Uno dove troverai tante offerte su farmaci e prodotti cosmetici. 



Ministero della Salute - Clicca qui per verificare se questo sito web è legale
Codice univoco assegnato dal Ministero della Salute: 13127
Data inizio attività: 29-06-2016
Documento di autorizzazione: scarica il documento